.Post-Operatori .Muscolari .Articolari .Propriocettiva
Terapia Manuale Attiva

RECUPERI

Al recupero completo del gesto e della funzione corretta di un arto o di un gruppo di articolazioni che eviti sovraccarichi dannosi, ripristinando i normali rapporti anatomici ipotizzando una guarigione incondizionata del problema che una volta ripristinato dal punto di vista tissutale dovrà seguire un programma di recupero del gesto attivo volto alla fase di presa di coscienza del movimento articolare e quello di massima coscienza d’ espressione di controllo.

COME FUNZIONA

Si sviluppa a partire dalla kinesis Terapia Manuale attiva - assistita, rieducazione in acqua e atletizzazione in palestra per finire con la rieducazione propriocettiva. Le fasi del recupero dovranno rispettare ampiamente sia l'evoluzione della guarigione biologica, sia il recupero evidenziato sempre entro i limiti della soglia del dolore, per ottenere al meglio il ritorno alla propria attività lavorativa o sportiva.

Post-operatoria

Programma di lavoro basato sul ripristino delle funzioni cardiocircolatorie e metaboliche, impareremo a tenerlo sempre sotto controllo durante la giornata e a renderlo parte di noi riportando il vostro corpo a sentirsi più leggero e attivo.

Fratture

Traumi da stress
Incidenti lavorativi e sportivi

Algie vertebrali

Attività fisica Adattata

Patologie dell’anca

protesi
osteoporosi

Traumi della caviglia

Tibio-tarsica
malleolare

Piede

Riflessologia

Vertebrali

Ernie
Protusioni discali
Sciatalgie
Discopatie
Cervicalgie
Bracalgie
Scoliosi

Ginnastica Propriocettiva

Programma di rieducazione o ri-atletizzazione su pedana basculante (con gradi di oscillazioni diversi) che permette di compiere determinati movimenti finalizzati al pieno recupero della propriocettivita’. Il paziente può muoversi in posizione ortostatica o seduta (a seconda della patologia e dei tempi di recupero). L’esercizio propriocettivo consiste nel creare una situazione di instabilità al fine di valutare i segnali propriocettivi provenienti dalla periferia del corpo, in particolar modo dagli arti inferiori.

Conclusioni

A volte basta un trauma qualsiasi per perdere il proprio atletismo. Troppo spesso la ripresa tecnica è vista come un traguardo finale. I carichi in palestra vengono limitati ed alcuni esercizi esclusi per sempre. Il recupero atletico definitivo è possibile. Bisogna prenderlo in considerazione e progettarlo con gradualità limitandone i rischi. Le risorse umane sono incredibili. Molti atleti,dopo aver subito gravi incidenti,si erano sentiti dire che non avrebbero potuto più praticare sport ed invece lo hanno fatto ad alto livello. Riportare un giocatore alla sua condizione atletica non ci deve far paura ,servono solo modi e tempi giusti.

OSTEOPATIA

L' Osteopatia è una terapia manuale che tratta disfunzioni organiche, funzionali e strutturali che coinvolgono l'apparato muscolo-fasciale e per tanto causa di alterato allineamento posturale. Esaminando il paziente nel suo insieme si ricerca sempre la causa del disturbo o della disfunzione, avvalendosi di un approccio olistico e non sintomatico, che può portare ad un intervento terapeutico anche in aree diverse dalla localizzazione del sintomo allo scopo di ripristinare l'armonia, l'equilibrio e la buona funzionalità del corpo umano.

Come si corregge

Correzione Posturale

Una volta esaminata la valutazione diagnostica attraverso gli esiti forniti da eventuale medico prescrivente, si interverrà sulla correzione posturale che prende in considerazione quegli elementi del sistema tonico-posturale, che oltre all'orecchio interno, ci permettono di situarci nello spazio e di orientarci in rapporto a ciò che ci circonda; nello specifico il piede, gli occhi, la pelle, i denti, e la psiche. Gli interventi posturali sono di vario tipo in base alla valutazione effettuata. Gli ausili come plantari, corsetti e bite, trovano integrazione con la medicina manuale (Osteopatica -Cranio/Sacrale), e la ginnastica posturale. Il fine di questi interventi è quello di ridare alla struttura, riadattando il corpo per iniziare suo percorso di autoguarigione.

Come agisce

Permetti che ti chieda questo:
Senti che al mattino ti alzi con dei disturbi in alcune parti del tuo corpo?

Ti sei reso conto che il tuo sonno non è affatto riposante e ti svegli con marcato dolore?
Hai finalmente capito che ti occorrono efficaci rimedi per il tuo dolore?
Bene, allora continua a leggere perché quello che stai per scoprire è davvero molto importante.

Una Domanda

Medicina Manuale
con tecniche complementari

Il recupero da un infortunio lavorativo o sportivo, prevede l'applicazione di un numero di sedute variabile in relazione alla gravità del problema manifestato e alla capacità di guarigione intrinseca di ogni soggetto sino a riprendere l'attività quotidiana con estrema sicurezza. Per la ripresa dell'attività sportiva è consigliato un periodo di rieducazione sport-specifica di atletizzazione.

Ecco perchè:

Il Dolore

1 - Una posizione scorretta durante il riposo notturno. Molte persone non sanno come dormire correttamente oppure sono ignare dal sapere che dormono in una posizione veramente sbagliata e pericolosa per la loro salute. E questo è davvero un grosso problema;

2 - Atteggiamenti tutt'altro che salutari della tua testa e del rachide cervicale nel corso della tua giornata. Molte persone sottovalutano l'importanza di lavorare mantenendo un'ottimale postura durante tutto il giorno. Ecco che sottostimando questa importane verità, il dolore cervicale non può far altro che aumentare, soprattutto alla sera;

3 - Un modo sbagliato di respirare e di utilizzare tutta la muscolatura respiratoria. Troppe persone dimenticano che si impara a respirare dalla nascita, ma nessuno si prende la briga di fermarsi un momento e riflettere se il modo in cui stanno respirando attualmente è ancora corretto o è profondamente e pericolosamente sbagliato. Pertanto, non credi che sia arrivato il momento di fare un controllo, analizzando la tua situazione e scoprendo finalmente la verità riguardo a come respiri?;

4 - Una diminuzione della tua vista. Molte persone ignorano che quando la vista comincia a calare, i primi muscoli che pagano le dirette conseguenze sono quelli del rachide cervicale. Perché? Perché vedendo non affatto bene tutto quello su cui posi i tuoi occhi, ecco che inevitabilmente cominci a compensare con dei continui movimenti del collo che sono tutt'altro che salutari. Pertanto, non pensi che rifare un controllo della vista per scoprire se magari mettere gli occhiali appropriati o cambiarli se oramai non sono più quelli giusti, può essere veramente un bel passo in avanti per sconfiggere il dolore cervicale e mettere finalmente a riposo tutta la muscolatura del tuo collo?;

5 - Una non corretta masticazione durante tutti i tuoi pasti. Tantissime persone non sanno che il masticare il chewing gum o il cibo durante i pasti in modo prevalentemente unilaterale, alimenta dannatamente i dolori alla cervicale. Perché? Perché ci sono dirette correlazioni tra i muscoli masticatori e quelli deputati ai movimenti e alla stabilità del collo. Quindi un cattivo e disequilibrato funzionamento dei primi porta ad un inevitabile affaticamento, sovraccarico e malessere dei secondi. Pertanto se sei vittima di questa pessima abitudine, allora non credi che sia giunto il momento di cominciare ad abbandonarla, iniziando a masticare equilibratamente e correttamente?

Venite a trovarci per imparare - scoprire - rimediare a tutti questi problemi!!!!!

Contattaci

Compila i campi richiesti e sarai contattato il prima possibile